Filarmonica Ruegliese

strumento lira rosso con corona di note musicali in grigio

Dati generali e di contatto

Direttore: Ingrid Vigna

Presidente: Andrea Compagno

Sede: Via San Gottardo,2 - 10010 Rueglio (TO)

Contatti: filarmonicaruegliese@gmail.com  /  telefono +39 347.35.10.290  /  segui su Facebook

Cenni storici

La Filarmonica Ruegliese rappresenta certamente una delle realtà musicali più vecchie e importanti della Valchiusella.

I primi documenti ufficiali risalgono al gennaio del 1851 quando il maestro Domenico Compagno trasformò un gruppo di giovani appassionati in musicisti di tutto rispetto, fondando la “Associazione dei suonatori a fiato”: gruppo che costituì di fatto il nucleo originario della Filarmonica Ruegliese. Purtroppo quelli furono anche gli anni in cui molti furono costretti ad emigrare, così che il complesso bandistico si ritrovò ad essere formato da pochi elementi; grazie però allo spirito di unione, allegria e amore per la musica, l’attività bandistica continuò, contribuendo ad allietare le numerose feste ruegliesi.

Nel 1921, agli albori del fascismo, in conseguenza di alcune beghe politiche, Rueglio si ritrovò addirittura con due bande: la “Banda dell’Opera Nazionale Dopolavoro” e il gruppo di persone che si rifiutò di prendere parte alla banda del regime; per fortuna, negli anni a seguire le due bande finirono presto per riunificarsi.

Nel 1941, Natale Vercellano prende il posto di maestro della banda, e grazie al suo entusiasmo (che riesce a trasmettere ai pochi musici rimasti) ricompone la Banda e la dirige, il 4 novembre, in occasione del ricordo ai caduti della guerra.

Altra data importante per la Filarmonica Ruegliese è il 6 maggio 1945, giorno che la vide sfilare, unica banda presente, assieme ai partigiani canavesani per le vie di Torino finalmente libera. Dopo la guerra la guida della Banda fu assunta dal maestro Dante Corzetto, che riuscì a portarla ad un insieme di 51 elementi.

A rappresentare il grande spirito di amicizia dei ruegliesi, la Banda partecipò con gioia alla “Kermesse musicale” per il gemellaggio tra Rueglio e Fenis, avvenuto nel 1968. Un’importante svolta si ebbe nel 1974: entra a far parte della Banda la prima ragazza, Mara Corzetto; da quell’anno ad oggi sono sempre di più le ragazze che entrano a far parte della Banda.

Quattordici anni più tardi, prese in mano la bacchetta il maestro Gianni Corzetto, che ha dato inizio ad un profondo cambiamento all’interno della Banda di Rueglio: grazie alle sue idee il repertorio della Banda è stato arricchito e rinnovato in modo originale e suggestivo. Nel 1999 la direzione della Banda passa nelle mani di un nuovo giovane maestro, Sandro Raga; con lui la Banda ha avuto nuovi impulsi di modernizzazione e rinnovamento, senza perdere di vista tutto quello che è prezioso del passato: cifra stilistica che ormai è un vero e proprio “marchio di fabbrica” della formazione bandistica di Rueglio.

Nel 2001 è stato celebrato il 150° anno dalla fondazione; in tale occasione la madrina Dilma Formento Vercellano (compianta scrittrice e custode delle memorie riegliesi) ha scritto un libro che raccoglie i primi 150 anni di storia della Banda “Arkort s-j-ali dla Musica” (ricordi sulle ali della musica).

Nel 2011 la Filarmonica ha festeggiato orgogliosa i suoi 160 anni!

La Filarmonica è composta da 45 elementi e partecipa attivamente alle feste di paese organizzate dalla Proloco allietandole con la sua musica e annualmente organizza il concerto e la festa in onore della Santa protettrice della musica e dei musicisti, Santa Cecilia.  Dal 2018 la Filarmonica ha sviluppato anche una nuova “costola” di servizio, avviando la sua attività di “street band”.

Principali manifestazioni organizzate

◆ agosto

PIZZATA D’LA KA D’GAJ (1° edizione: 2017): organizzata lungo la centrale via Garibaldi, con ottima birra e la pizza cotta nel forno a legna di un antico “pastin” pazientemente restaurato, è ormai diventata un appuntamento fisso dell’estate.  L’evento, spalmato su due serate e organizzato in collaborazione con la Pro Loco, è ovviamente accompagnato da buona musica, e non mancano mai i balli e canti tipici della voglia di festeggiare dei ruegliesi.

◆ novembre

FESTA DI SANTA CECILIA: solitamente organizzata il penultimo fine settimana del mese, la festa in onore della patrona dei musicisti prevede una serie di esibizioni musicali della filarmonica e il tradizionale pranzo celebrativo.

Albo dei Maestri della Filarmonica Ruegliese

I 14 maestri che si sono susseguiti alla direzione dal 1851 ad oggi sono tutti ruegliesi, tutte persone che hanno lasciato un segno nella memoria e nei cuori delle generazioni passate e presenti, e che siamo lieti di poter qui di seguito ricordare:

Domenico Compagno (1851 – 1863)

Domenico Scala Coa (1864 – 1890)

Pietro Antonio  Sartoris, detto “Luwérgna” (1891 – 1896)

Domenico  Sartoris, detto “Cit dla Moma” (1897 – 1912)

Costantino Marchiano, detto “Pjulin” (1913 – 1924)

Costantino Favetto, detto “Manejt” (1925 – 1938)

Giacomo Filippo Gianonatti, detto “Toni Mila” (1938 – 1939)

Ernesto Bianchetti, detto “Ernestu Muliner” (1939 – 1941)

Martino Natale Vercellano (1941 – 1946)

Dante Corzetto, detto “Rabatin” (1947 – 1950)

Pietro Scala Madon, detto “Pudrutin” (1950 – 1955)

Vilmo Rapegno (1956 – 1986)

Gianni Corzetto (1986 – 1999)

Sandro Raga (1999 – 2018)

Ingrid Vigna (dal 2019)